500 1.3 MJT – Prova by Cinquecentisti

Scritto da Luca on mar 03, 2009 | Lascia un commento

Sulla 500 non poteva mancare il fiore all’occhiello di Fiat, il 1.3 multijet, 1248cmc di cilindrata, 75cv e 145 Nm di coppia limitata elettronicamente inoltre la 500 mjt è dotata di Filtro Antiparticolato DPF, questo dispositivo serve per abbattere le emissioni inquinanti dei motori diesel.

MOTORE
La 500 multijet è un’auto divertente da guidare, nel consueto traffico cittadino ma anche fuori città, questo è merito della coppia massima disponibile sin da subito, infatti superato il “buco” dei 1500/1600 giri la 500 spinge progressivamente fino ai 4000 giri per diminuire fino a 5200 giri dove interviene il limitatore e la spinta è quasi nulla, la disponibilità immediata di coppia la rende gradevole nelle ripartenze in seconda marcia o nella ripresa in terza dove il motore non accenna neanche in un secondo a ‘piantarsi’. La turbina Borg – Wagner non è certo la migliore della categoria ma nonostante tutto la spinta al sedile non dispiace con i suoi 1.3 bar di pressione assoluta di picco.

Da non sottovalutare è invece il filtro antiparticolato, che ogni 200/300 km a seconda del percorso e dello stile di guida,effettua la rigenerazione del suddetto filtro, durante la rigenerazione del filtro antiparticolato notiamo una maggiore rumorosità, consumi elevati (se il Cdb è impostato su consumo istantaneo) e leggero ritardo alla risposta del gas.

CONSUMI
I consumi del multijet oscillano a seconda dello stile di guida, mediamente si percorrono dai 15 ai 25 km/l, (i valori si riferiscono a medie di alcuni possessori del 1.3), occhio però al turbo oltre i 3000 giri e col piede completamente giù i consumi aumentano (si toccano anche i 10 km/l). In generale a 130 km orari (testato di persona) con un pieno si percorrono circa 500 kilometri ma occhio alle cambiate e alla pressione sul pedale.

STERZO
Il dualdrive si comporta bene specie con gommatura 185/55 molto leggero in manovra ed altrettanto duro e preciso in velocità, il raggio di sterzata è fra i migliori della sua categoria. Si parcheggia facilmente e in maniera veloce, merito della funzione city che diminuisce lo sforzo necessario per ruotare lo sterzo, la funzione si disattiva automaticamente

CAMBIO
La 500 multijet è equipaggiata con un cambio C514 a 5 marce, la caratteristica che si nota per prima sulla 500 è la posizione del cambio, qualità apprezzabile in quanto comoda. Il C514 si comporta bene nell’ambito quotidiano, innesti corti e precisi, divertente da guidare nel caso di una statale ricca di curve o in autostrada, al tempo stesso non dispiace in città o nel traffico nei continui cambi di marcia. Sulla 500 multijet non sarebbe stato male un cambio degno di questo motore (C510) per poter sfruttare a pieno le potenzialità del piccolo 1.3 di casa fiat.

FRENI
L’impianto frenante della 500 multijet è caratterizzato da due dischi auto ventilati da 240mm per l’anteriore e 2 tamburi da 180mm al posteriore, la 500 come ormai tutte le auto è dotata di abs ed ebd, sulla versione 1.3 l’esp è a richiesta. L’impianto frenante della 500 non soffre nell’uso quotidiano, se invece andiamo a cercare il limite, notiamo un allungamento della frenata dovuto al surriscaldamento dell’impianto frenante. Concludendo posso affermare che la frenata della 500 è sicura, grazie alla intervento dell’abs e del ripartitore di frenata (solo con ESP).

IMPRESSIONI GENERALI
Nel complesso posso dare un giudizio positivo alla 500 multijet, ottimo compresso tra prestazioni e consumi, confort di guida e dotazioni di serie che giustificano il prezzo. Tra le dotazioni di serie per l versione sport, sono da menzionare il sistema blue&me, sedili sportivi, vetri posteriori oscurati, pomello cambio cromato, cruscotto specifico per la versione sport, spoiler dedicato.

Marco & Mario

(500mjet e Mario)

Discussione sul forum

Share

Lascia un commento

Devi effettuare il login per lasciare commenti.