500 Abarth esseesse (160cv) – Prova by Cinquecentisti

Scritto da Luca on feb 18, 2009 | 5 Commenti

Scheda vettura in prova:
500 Abarth € 18.500
Bianco gara € 0
Climatizzatore automatico € 420
Sedile posteriore sdoppiato € 160
Specchio interno elettrocromico € 150
Kit estetico rosso € 200
Scorpione abarth nero € 60
Kit Esseesse (circa € 2800)*

TOT € 22.290 (iva inclusa – IPT esclusa. Listino gennaio 2009)

* il prezzo del kit non è fisso, ogni concessionario può offrirlo (montato e collaudato) ad un prezzo variabile. Il prezzo indicato è il prezzo medio da noi rilevato.

Il kit esseesse, consegnato in una bellissima cassa in legno, prevede:
nuovo software centralina motore, freni a disco anteriori forati e ventilati (diametro 284mm x 22mm), freni a disco posteriori forati (diametro 240mm x 11mm), pastiglie freni anteriori ad alte prestazioni, molle specifiche ribassate, cerchi in lega in design Abarth esseesse ‘7 x 17 ET35′ verniciati in colore bianco o titanio abbinati a pneumatici 205/40 ZR 17 Pirelli Pzero Nero, quattro rilevatori della corretta pressione del pneumatici, filtro aria specifico BMC, sigle “esseesse” per il cover motore ed il portellone vettura ed una cover specifica per la chiave.

Il kit può essere montato esclusivamente dalla officine Abarth entro 12 mesi dalla data della prima immatricolazione della vettura o con un chilometraggio non superiore a 20.000 km.
Per le vetture che non soddisfano suddette condizioni non sarà rilasciato il certificato di nulla osta necessario per la nuova omologazione.

Appena si sale su una Abarth tutto profuma di corse: si viene accolti dai sedili specifici con poggiatesta integrato rivestiti di un ottimo tessuto, forse anche più sportivo del materiale pregiato (optional 950 euro).
Il volante è decisamente sportivo, tagliato nella parte inferiore e imbottito in modo adeguato per consentire sempre un’ottima presa su di esso.
I montanti e il rivestimento del padiglione rigorosamente neri danno un tocco di rabbia in più a questa piccola sportiva.

La strumentazione è arricchita dal manometro della pressione del turbo, posto però in una posizione di non facile consultazione a “colpo d’occhio” durante la guida.

Quando si gira la chiave si capisce che non si ha a che fare con una normale 500, c’è qualcosa di più, molto di più.
Il sound del motore e dello scarico arrivano in modo adeguato nell’abitacolo. Non è un rombo esagerato, ma da sportiva “di classe” che, se vuole, può passare inosservata.

Guidandola in città (tasto sport disattivato) ad andature tranquille si rivela docile e maneggevole, con una generosa disponibilità di coppia anche a bassi regimi (206 Nm a 2000 giri/min). Il turbo si fa sentire poco, quel che basta per aiutare il motore ad essere sempre pronto e a limitare l’uso del cambio, quasi come avviene sui motori diesel.
Si riescono ad ottimizzare i consumi anche grazie all’indicatore di cambiata posto nel mezzo del manometro del turbo.
Nell’uso cittadino si nota un diametro di sterzata inferiore a quello di una normale 500.
L’assetto rigido e i cerchi da 17” con pneumatici ribassati si fanno sentire, ma non la rendono così tanto rigida da risultare scomoda.

Quando si esce dai centri trafficati e ci si può permettere, in tutta sicurezza, di farla esprimere al meglio…. basta schiacciare il tasto sport e la centralina cambia la mappatura utilizzata: inizia il divertimento.

Lo sterzo diventa rigido e abbastanza preciso, il sound del motore cambia improvvisamente e dagli scarichi arriva un rumore rabbioso. La risposta dell’acceleratore è immediata, sfiorandolo il motore ruggisce e sembra chiedere di affondare quel pedale. Difficile resistere.
Spalancando il gas, con la coda dell’occhio si nota la lancetta del turbo schizzare ad 1,2 bar e sembra di essere improvvisamente su un’altra auto.
La coppia raggiunge valori di 230Nm a 3000 giri al minuto e da questo regime il motore si esprime in un urlo vigoroso fino alla zona rossa che raggiunge in qualunque marcia in un istante.

I rapporti del cambio sono ravvicinati in modo adeguato, garantiscono una continua spinta, senza esitazioni.
Facendola arrampicare su qualche tornante il divertimento è assicurato. L’entrata in curva è fulminea e precisa, grazie anche all’assetto che prevede questo kit esseesse.
Un difetto di tutte le 500 e anche della Abarth 135cv è la sensazione del retrotreno non perfettamente sotto controllo da parte del conducente. Su questa versione questa sensazione sparisce nel modo più assoluto.

I freni forati garantiscono decelerazioni in linea con le prestazioni dell’auto e non presentano segni d’affaticamento neanche quando sono chiamati in azione ripetutamente in tempi ristretti.

E’ un’auto facile da guidare, ma non adatta a neopatentati. E’ difficile resistere alla cavalleria disponibile e per sapere quando e come poterla sfruttare serve sicuramente un po’ d’esperienza.

Durante la prova ho percorso 680 km registrando un consumo medio di 10,5 km/l, senza cercare, ovviamente, di ottimizzarlo. I consumi sono quindi più che accettabili in relazione alla potenza che nasconde il suo motore.

Se avete un’Abarth regalate alla vostra macchina questo kit più che per le prestazioni superiori, dove i 25cv in più si sentono tutti, per la differenza di assetto e di freni che si nota guidandola.
Se non avete un’Abarth e non volete farla entrare nei vostri sogni, l’unico modo è non provare mai questa esseesse: sarebbe impossibile da dimenticare.

Foto gallery
Manuale aggiuntivo Kit SS
Topic prova sul forum

Video della prova di Francesco (Viper)

Luca Cassani


Ringraziamo il gruppo Masera e Bacelliere per aver messo a disposizione l’auto per la nostra prova.
Per ogni informazione sul prodotto Abarth potete contattare Barbara – b.pilotto@masera-bacelliere.it – (sede di Tradate) o Maurizio – m.bellotti@masera-bacelliere.it – (sede di Cassano Magnago).

Share

5 commenti

  1. andrea84 scrive:

    ottima recensione luca.

    metteresti una foto della cover chiave specifica….chiedo questo perchè in abarth a torino non la danno (cosi mi hanno detto)…se mi dai una foto la giro poi a loro….giusto perchè voglio capire se c’è qualcosa che non va…

  2. MrTFM scrive:

    Bella prova!
    Non vedo l’ora di guidarla!

  3. elisabetta87 scrive:

    ciao ragazzi, anche a me l’abarth di torino non ha dato la cover per la chiave, pur avendo montato il kit essesse

  4. Frank13 scrive:

    La concessionaria di Genova la cover non me l’ha data, io ho chiesto spiegazioni anche all’officina che ha montato il kit, mi hanno detto che cover non ne hanno mai visto, che dovrebbero essere nella cassetta ma non ci sono….!!!!!!!!!

Lascia un commento

Devi effettuare il login per lasciare commenti.