Cara Fiat ti scrivo…

Scritto da Kine on gen 31, 2013 | 2 Commenti

“Cara Fiat ti scrivo” nasce dall’idea di un utente del Form di Cinquecentisti.com, nell’ottica del rendersi conto di come la nostra community online sia una realtà viva, attiva, e vivace.
Sono passati quasi sei anni, da quel 4 Luglio 2007 che lanciò sulle piazze italiane la nuova versione di un mito a quattro ruote. Genitori con i figli che sognavano la macchina posseduta dai genitori, nipoti con i nonni, nonni con figli e nipoti. Moltissime persone hanno rivisto, in questa versione moderna e briosa, qualcosa di vintage eppure contemporaneo come solo i design immortali sanno essere.
Ogni 500 ha la propria storia, e molto spesso è più di una semplice auto per muoversi in città o fuoriporta. La nostra citycar è diventata la scusa per conoscersi e conoscere persone nuove, per noi, e girarsi l’Italia in buona compagnia. Chi scrive ha appena passato una domenica in provincia di Parma, sfilando con una ventina di altre 500 tra berline, cabrio e Abarth, ma soprattutto con ottima cucina e la compagnia splendida di una quarantina di appassionati, “vecchi” e “nuovi”, in ennesima dimostrazione di come la 500 sia, ancora oggi, un’auto “di tendenza”.

“Cara Fiat ti scrivo” è una sorta di emanazione della passione che tutti noi nutriamo per la nostra citycar, e mediante questo spazio vorremmo mettere in risalto alcune cose che vorremmo fossero state migliori, o che migliorino in futuro – perché se c’è una cosa che amiamo, è mettere mano nelle nostre auto, e renderle ancora più uniche!
Per questa volta, vorremmo cominciare con piccole cose che non andrebbero a inficiare sul prezzo iniziale del veicolo, avendo la possibilità di essere inserite in fabbrica a costi molto contenuti, o direttamente a costo zero. Si tratta di piccole cose, in grado di rendere l’auto più “fruibile”, comoda e al passo con le concorrenti, o accessori che inseriscono in molti dopo l’acquisto, ma con un costo inutilmente più elevato, col risultato ovvio che la cosa venga “mandata giù” con una certa fatica.

- Il bagagliaio è un ambiente tetro e oscuro: visto che il cablaggio c’è, che è presente su tutte le versioni, e lo spazio per la plafoniera anche… Sarebbe possibile dargli luce, fin dall’uscita da Tychy? Magari con una lampada un pochino più luminosa? Pop, PopStar, Sport, Street, S, TwinAir… Sono molti i modelli privi di questo accessorio. Ed è scomodo scaricare il bagagliaio costantemente al buio…
- Parasole guidatore con specchio. Solo chi ha la 500C può altrimenti specchiarsi senza girare ogni volta il retrovisore? Certe esigenze femminili non andrebbero trascurate… E si potrebbero risolvere con molto poco!
- La plafoniera di illuminazione dell’abitacolo è la stessa circa dagli anni ’90, o giù di lì. Potrebbe essere messo qualcosa di, anche esteticamente, più armonico con le linee della vettura, e in generale dal design più moderno?
- Nelle autoradio di serie prodotte nei primi anni dalla casa Blaupunkt, era possibile inserire un cavo AUX esterno per collegare il nostro lettore musicale e ascoltare così comodamente la musica direttamente da quello. Adesso, la funzione è disponibile solo ed esclusivamente per chi sceglie l’intero impianto con AUX, USB, B&M e comandi al volante. Non si potrebbe rendere l’AUX di serie su tutti gli allestimenti, indipendentemente dall’impianto con USB e B&M e comandi al volante? Insomma, è di serie su Ka, che è la “sorellina meno trendy” della 500…

Queste sono alcune piccole cose che potrebbero essere facilmente migliorate, per somma gioia dei prossimi acquirenti – e in parte per chi ha già comprato, perché è una bella sensazione pensare di non essere solo il numero di una fattura. Il mercato italiano è complesso e difficile, e non deve essere trascurato solo perché complesso e difficile. Chissà, che ascoltare e rendersi conto di essere ascoltati possa cambiare un po’ le cose…

Kristal84 per Cinquecentisti.com

Share

2 commenti

  1. confucio scrive:

    effettivamente le tue proposte di miglioria non sono sbagliate, anzi sono molti nel forum a richiederli

  2. Andrea Montella scrive:

    ok

Lascia un commento

Devi effettuare il login per lasciare commenti.