Fiat annulla la Cig a Mirafiori. Cresce l’attesa per Opel

Scritto da Bobby on mag 20, 2009 | Lascia un commento

Fiat ha annullato la Cassa Integrazione nello stabilimento di Mirafiori a Torino sulla linea dell’Alfa Mito. Pertanto i 1800 lavoratori interessati dal provedimento lavoreranno regolarmente dal 25 al 31 maggio e anche il primo giugno. Lo ha annunciato l’azienda a Fim, Fiom, Uilm e Fismic. L’azienda torinese ha deciso però nuove misure di cig per Fiat Powertrain (Fpt) di Stura, per tre settimane, dal 15 giugno al 3 luglio. La misura coinvolgerà 1.100 addetti ai motori e 1.600 alle trasmissioni. La divisione Powertrain era uno dei pilastri dell’intesa (oggi conclusa) tra il gruppo torinese e General Motors, il colosso americano che controlla Opel, la stessa azienda per cui Fiat annuncerà ufficialmente la propria offerta nelle prossime ore, insieme al colosso austro-canadese della componentistica Magna, e al fondo americano Ripplewood.

Il governo tedesco annuncia un rapido esame dei piani.
Su Opel, in mattinata c’è stato l’incontro ufficiale tra il ministro dell’Economia tedesco, Karl-Theodor zu Guttenberg (Csu), la cancelliera Angela Merkel (Cdu), il vice cancelliere Frank-Walter Steinmeier (Spd), il ministro delle Finanze, Peer Steinbrueck (Spd), e il ministro del Lavoro, Olaf Scholz (Spd). L’esecutivo ha annunciato «un rapido esame dei piani presentati per la Opel». Il Governo valuterà inizialmente i progetti alla luce di possibili aiuti di Stato e successivamente anche con General Motors, capogruppo di Opel, i premier dei Laender tedeschi e il consiglio di fabbrica della Opel. Il portavoce del Governo, Ulrich Wilhelm, ha poi confermato ai giornalisti che nella vigilia il Governo si é incontrato con le banche per parlare di un finanziamento ponte per Opel. Erano presenti anche banche pubbliche. La riunione é servita a preparare in concreto un possibile piano di finanziamento ponte per Opel, ha concluso Wilhelm.

A Opel prestito ponte da 1,5 miliardi di euro.
Intanto l’agenzia Dow Jones intanto ha diffuso la notizia secondo cui Opel otterrà un finanziamento ponte dallo Stato per un totale di 1,5 miliardi di euro. Il portavoce del Land, Joachim Neuser, ha poi precisato che la metà di questa cifra sarà messa a disposizione dallo Stato federale e il resto dai Laender tedeschi. Di questo ammontare, la quota di pertinenza della Renania sarà pari a 150 milioni, che saranno resi disponibili dalle banche regionali WestLb e Nrw.Bank. I contratti sul prestito potrebbero essere siglati già venerdì prossimo.

Fonte: ilsole24ore.com

Share

Lascia un commento

Devi effettuare il login per lasciare commenti.