Fiat: la scalata ad Opel bocciata dal Commissario all’Industria UE. Marchionne: “Non è imparziale”

Scritto da Bobby on apr 27, 2009 | Lascia un commento

Un vivace scambio di opinioni tra Günter Verheugen, il Commissario UE per l’Industria (di nazionalità tedesca) e Sergio Marchionne, che si è lamentato della mancanza di imparzialità mostrata dall’interlocutore riguardo il tentativo di scalata di Fiat su Opel, ha movimentato la giornata odierna: “Dal Commissario mi sarei aspettato un dialogo costruttivo con i produttori europei per risolvere i problemi dell’industria, invece di sentenze di morte, che decidono unilateralmente chi debba sopravvivere”.

Veniamo ai fatti: Günter Verheugen, nel corso di un’intervista rilasciata ad una radio tedesca, ha definito Fiat un gruppo “altamente indebitato” e si è chiesto polemicamente “dove il Lingotto troverà i soldi per portare aventi le operazioni Chrysler e Opel”.

Secca la replica dell’amministratore delegato Fiat, riportata da Repubblica: “Credevo che il suo ruolo a Bruxelles fosse super partes ed indipendente dalla nazionalità: è la seconda volta nel giro di pochi mesi che Verheugen esprime opinioni non costruttive per l’industria dell’auto, dopo aver affermato che non tutti i costruttori europei sopravviveranno. Queste affermazioni non aiutano a ristabilire solide basi sulle quali costruire il futuro del settore”

Venendo poi al fronte Chrysler, le notizie che provengono oggi da Oltreoceano danno come molto probabile un prossimo ricorso della casa americana al Chapter 11, che regola l’amministrazione controllata. Questa scelta, avverrà a prescindere dal buon esito delle trattative con Fiat.

Fonte: autoblog.it

Share

Lascia un commento

Devi effettuare il login per lasciare commenti.