Marchionne: siamo in una posizione di forza

Scritto da on dic 14, 2008 | Lascia un commento


La lucida ma spietata analisi sul futuro del mondo dell’auto formulata dall’amministratore delegato del gruppo Fiat, Sergio Marchionne (vedi link correlati qui sotto a destra), aveva suscitato un certo allarmismo, soprattutto fra le organizzazioni sindacali. Per questo il manager italo-canadese ha voluto rassicurare i dirigenti Fiat in occasione del tradizionale appuntamento di fine anno per gli auguri.

“Per consolidarsi nel comparto auto, Fiat dovrà puntare a un’alleanza – ha spiegato Marchionne – ma potrà farlo da una posizione di forza. Essere arrivati dove siamo oggi dopo aver ridato vigore a una grande realtà industriale ci dà la possibilità di scegliere. Saremo noi a decidere come e con chi fare la prossima mossa. Saremo noi a definire la soluzione migliore per la nostra azienda”.

In sostanza, il numero uno operativo del Lingotto è convinto che, in questa situazione di crisi, Fiat sia la prima a muoversi con idee ben chiare sul cambiamento che ci sarà. “Certo – ha aggiunto – il 2009 sarà pieno di incognite, nessuno può prevedere oggi quali saranno le reali ripercussioni di questa crisi. Il cambiamento culturale che Fiat ha vissuto ci ha preparati ad affrontare un nuovo ordine di cose”.

All’incontro, seguito in collegamento video da più di 300 sedi nel mondo, hanno partecipato anche il presidente Luca di Montezemolo e il vice presidente, John Elkann. “Fiat ha dimostrato di essere un Gruppo coeso e compatto – ha ricordato Montezemolo – con un grande spirito di squadra, quello stesso spirito che come cittadini vorremmo vedere nel Paese”.

Tutto questo non può però fare dimenticare che per molti dipendenti dell’azienda torinese è alle porte un Natale amaro. Tutti gli stabilimenti italiani infatti sono chiusi per un mese con ricorso alla cassa integrazione per i lavoratori.

Fonte: Quattroruote
http://www.quattroruote.it/news/articolo.cfm?codice=164281

Share

Lascia un commento

Devi effettuare il login per lasciare commenti.