Mercato auto, il successo di Fiat 500 e Fiat 500L

Scritto da Anna C. on feb 16, 2016 | Lascia un commento

Innovare la tradizione: ecco cosa sta facendo la Fiat con i modelli 500 e 500L, che stanno ottenendo grandi successi di vendite e di popolarità. Approfondiamo la conoscenza di queste due auto, che registrano buoni numeri anche nel mercato dell’usato.


Essere con cinque auto nella “top ten” delle vendite in Italia nel mese di gennaio non è un biglietto da visita di poco conto per la Fiat (ora Fiat Chrysler Automobiles) ma resta un dato che può passare in secondo piano rispetto ai numeri complessivi di fine 2015, che la vedono crescere ancora rispetto al 2014 (come illustrano i numeri riportati dal quotidiano La Repubblica)

Il merito di questi risultati va soprattutto ai modelli proposti nei vari segmenti, che si battono a testa alta con la concorrenza: se la Fiat Panda è addirittura l’auto più acquistata in Italia, bene si comportano anche la Jeep Renegade e, soprattutto, Fiat 500 e 500L.

Inoltre, è doveroso ricordare che l’aumento delle vendite e l’apprezzamento dei modelli come la Fiat 500, sta contribuendo a incrementare anche il mercato dell’usato Fiat. Ma andiamo a scoprire i motivi del successo registrato dalla casa automobilistica italiana.

IL RESTYLING DELLA FIAT 500 E LA 500L

Oltre 1800 piccoli (a volte invisibili) cambiamenti: è questo il segreto del restyling della Fiat 500 concluso nella seconda metà del 2015, che è riuscito ad apportare le giuste modifiche, sia in termini di comparto tecnico che a livello estetico (soprattutto per i fari anteriori e i proiettori posteriori), senza stravolgere l’idea di base del progetto, che si richiama a stilemi e caratteristiche della nota “antenata”.

Le dimensioni, infatti, non sono cambiate (lunghezza 3,55 metri, larghezza 1,63, altezza 1,49 metri), né ci sono novità sul fronte motori (dal modello 0.9 Twinair Turbo 8V al 1.3 Multijet II 16V), ma è l’aspetto delle personalizzazioni che è stato ampliato, a partire dalle scelte di connettività per arrivare ai colori disponibili (a breve disponibile anche le tonalità bordeaux e corallo).

Di un’altra pasta è la Fiat 500L, che nasce come evoluzione di un progetto molto meno fortunato (la Fiat Idea), imponendosi in un settore intermedio tra le utilitarie e le berline compatte (con la versione a 7 posti raccoglie anche il testimone della Multipla, oltre che essere disponibile con la variante Trekking, con forme da crossover). In questo caso, i dettagli vincenti sono il look da “piccolo Suv”, confermato dalle dimensioni della Fiat 500X (la lunghezza è di 4,15 metri, la larghezza raggiunge i 1,78 m e l’altezza arriva a 1,67 m), mentre il primo impatto visivo col frontale richiama immediatamente la Fiat 500 “modello base”, con le luci ovali e il baffo cromato.

OTTIMI RISULTATI ANCHE PER IL MERCATO DELL’USATO

Che si preferisca la versione citycar (Fiat 500) o quella monovolume (Fiat 500L), i risultati di vendita hanno premiato le strategie della società torinese grazie anche alle offerte Fiat sulla rottamazione, che hanno dato una spinta importante ai nuovi acquisti.

Bisogna dire che le notizie positive riguardano anche chi ha intenzione di rivolgersi al mercato dell’auto usata, perché sui siti specializzati come Car Affinity non mancano buone occasioni per trovare una Fiat 500 usata in buone condizioni e a prezzi molto convenienti.

IL MARKETING CHE FA VOLARE LA 500

Fiat 500 continua a essere pubblicizzata attraverso strategie di marketing che appaiono davvero brillanti: si pensi, ad esempio, che il prezzo di vendita della Fiat 500L usata da Papa Francesco nel corso della sua visita negli Stati Uniti a settembre è arrivato a 82mila dollari, dopo 11 minuti di offerte e rilanci durante un’asta benefica.

Molto più profano il testimonial scelto per l’altro modello della linea, la Fiat 500X, ovvero il “supermodello” Derek Zoolander, interpretato dall’attore statunitense Ben Stiller, che per l’anteprima del film “Zoolander 2” (girato in larga parte a Roma) si è presentato a bordo del crossover Fiat in versione livrea Giallo Tristrato.

Share

Lascia un commento

Devi effettuare il login per lasciare commenti.