+ Rispondi
Visualizzazione dei risultati da 1 a 4 su 4

Discussione: Auto da corsa Fiat

  1. #1

    Con noi dal 07/09/2021
    Provincia: Aosta
    Messaggi: 2

    Italy
     Tico non è in linea

    Predefinito Auto da corsa Fiat

    Condivido con voi un articolo sulle più belle auto da corsa Fiat della storia.

    Tra i marchi italiani, Ferrari, Alfa Romeo, Lancia e Maserati sono i più noti in termini di corse. La Fiat, d'altra parte, è stata a lungo il più grande marchio italiano in termini di vendite di auto. Questo lo mette su un livello completamente diverso. Inoltre, altri marchi del conglomerato Fiat possono gestire le corse con un po' più di nome. Stiamo parlando di prestigio; "cachet", forse sarebbe la parola giusta.

    Ma la Fiat è stata anche una delle prime marche a correre in tutto il mondo nel classico colore rosso italiano e a promuovere il "marchio Italia" in termini automobilistici. Nel corso degli anni, abbiamo visto meno corse Fiat di quanto vorremmo, ma questo non significa che non esistano o che non abbiano avuto una presenza importante. Detto questo, è il momento di scoprire le più belle ed eccezionali auto da corsa che la Fiat ha prodotto.

    Fiat 8V - Gran Turismo
    La Fiat 8V, prodotta tra il 1952 e il 1954, è un'auto con una storia curiosa. La cosa più logica da fare quando si vede per la prima volta il nome è chiedersi se non dovrebbe essere V8 invece di 8V. Il fatto è che la ragione del nome era il fatto che questa Fiat era alimentata da un motore otto cilindri a V. Il problema è che all'epoca, Ford si era assicurata i diritti sul nome "V8", e a causa di problemi di copyright, nessun altro poteva usare il nome su un modello di auto. Incredibile, ma vero. Così si cambia l'ordine dei fattori (ma non il prodotto) e nasce l'"Otto Vu".

    Quest'auto non fu prodotta in grandi numeri, e non fu un successo commerciale. Non era il tipo di auto che molte persone avrebbero voluto comprare, perché era un'auto sportiva di un marchio che non era abituato a fare auto sportive. Tuttavia, la qualità della Fiat 8V era indiscutibile, e i proprietari delle 114 unità che furono costruite erano molto soddisfatti; o almeno questo è ciò che la storia ci racconta, naturalmente. L'8V era alimentato da un motore V8 di 2000 centimetri cubici (1996, in realtà) che produceva 105 cavalli nelle prime versioni e 125 in quelle successive.

    In competizione, la 8V ha dominato la scena delle auto da Gran Turismo di bassa cilindrata (2000cc e inferiori) nell'Italia degli anni '50, vincendo il titolo nazionale nella sua categoria tra il 1954 e il 1958. Inoltre, erano partecipanti regolari alla Mille Miglia e gareggiarono in Europa, dove furono ottenute vittorie che diedero credito alla loro velocità e ai titoli di casa. Un buon esempio è la vittoria nel Gran Premio di Berlino del 1955 (niente a che fare con la Formula 1) sul circuito Avus, dove hanno battuto la squadra ufficiale Porsche. Una bella pietra miliare.

    Fiat 600 - Varie
    Fiat Abarth 1000 TCR
    Dire che la Fiat 600 è un classico senza tempo è sottovalutare ampiamente l'importanza di quest'auto. Con la "Seicento", Fiat ha colpito nel segno su molti livelli. Un'utilitaria economica perfetta per l'uso urbano. Lo conosciamo nella sua sfaccettatura spagnola, la Seat 600, che rappresenta una delle immagini più tipiche del "Desarrollismo" durante gli anni 60 e 70. Ma in realtà dobbiamo ringraziare Abarth quando si tratta di corse.

    Lavorando con l'auto dalla fine degli anni '50, le varie versioni da corsa che il famoso tuner italiano ha prodotto, ognuna con motori sempre più grandi, sono state gradualmente perfezionate. Tra questi, spicca la Fiat Abarth 1000 TCR. Queste auto, nelle loro versioni più potenti, visitarono i circuiti di tutta Europa e parteciparono a gare importanti. La 24 ore di Spa-Francorchamps (dove hanno vinto la loro categoria) o il campionato europeo Touring Car (dove Salvador Cañellas ha partecipato con una 1000 TCR) sono solo alcuni esempi.

    Sono stati visti anche in gare di salita e rally, dove il loro peso lavorava a loro favore e potevano ottenere buoni risultati, anche se la loro potenza limitata poteva essere un problema quando le pendenze dei tratti erano troppo ripide. In ogni caso, era un'auto popolare come poche altre, che ha continuato a competere per molti più anni di quanto la logica imporrebbe. Essendo un'auto relativamente economica, divertente da guidare e attraente, è rimasta popolare nelle gare nazionali.

    Fiat X-1/9 - Varie
    Fiat X1-9
    La Fiat X-1/9 è uno di quei progetti che dimostrano come funziona l'Italia e i suoi marchi, ma è anche una vetrina dello stile di design italiano che è diventato così famoso nel corso degli anni in molti settori, compreso quello automobilistico. Questa vettura, che tra l'altro ha un nome diverso dalla nomenclatura tipica del marchio all'epoca perché ha mantenuto il suo nome interno, si distingue per la sua immagine spettacolare, diversa dal solito all'epoca, in un design insolito per una vettura piccola e agile come la X-1/9.

    Parte dell'estetica unica di quest'auto deriva dal fatto che è stata progettata fin dall'inizio con i clienti americani in mente. Negli Stati Uniti, le norme di sicurezza negli anni '60 e '70 erano molto diverse da quelle europee, e non era raro vedere le auto europee subire forse troppe conversioni nei loro viaggi attraverso l'Atlantico. Ecco perché le auto che sono venute con le misure da lì già integrate erano "trionfanti", dando loro un aspetto diverso dal solito. Questo è stato il caso dell'X-1/9

    La Fiat X-1/9 avrebbe potuto essere il progetto principale del marchio italiano nel rally, e infatti l'auto è stata anche utilizzata in competizione, nonostante la sua estetica che sembrava molto più simile a un'auto da pista. Alla fine, la più competitiva Fiat 131, sviluppata in parallelo, ebbe la meglio. Tra i vari modelli da corsa, spicca la X-1/9 Prototype di Abarth, con una presa d'aria piuttosto particolare. Inoltre, quando Dallara entrò nel campionato mondiale sport-prototipi, lo fece con una modifica basata sulla X1-9, chiamata Dallara "Icsunonove" (pronuncia italiana del modello originale).

    Fiat 131 - Varie
    Fiat 131 Rally
    La Fiat 131 è un'altra auto che conosciamo dal rapporto del marchio italiano con la Seat in un'epoca passata ma non dimenticata. La Seat 131 era popolare come taxi e, nella sua versione "Panorama", era persino usata dalla polizia. Ma per quanto riguarda la Fiat 131, era più dedicata alle corse. Dopo aver "battuto" la X-1/9 nella lotta interna, la Fiat 131 fu designata come auto ufficiale della marca per competere nel campionato del mondo di rally, dove ottenne grandi risultati.

    Cominciamo con le cose importanti: la Fiat 131 ha vinto venti volte nel Campionato del Mondo Rally (18 eventi di qualificazione), la prima nel 1976 e l'ultima nel 1981. Un periodo d'oro per il marchio, naturalmente, che mai prima o dopo ha avuto una presenza così importante in questo campionato. Oltre alle venti vittorie, ci furono tre titoli di marca nel 1977, 1978 e 1980 e due titoli piloti nel 1978 con Markku Alen e nel 1980 con Walter Röhrl. Oltre a questi campioni, tutti coloro che hanno vinto un rally del campionato del mondo con la 131 sono nomi noti, tra cui Antonio Zanini, che ha vinto un rally in Polonia con i protagonisti del campionato del mondo.

    È interessante notare che il titolo del 1978 con Markku Alen è il primo titolo piloti ad essere assegnato nella categoria, rendendo la Fiat 131 parte della storia. Più tardi, la 131 sarebbe stata utilizzata anche nelle corse in circuito, partecipando all'IMSA GT americano, nella categoria GTO. Ma è inevitabile pensare a un'auto da rally (in una delle sue tante belle livree), quando si pensa alla 131. È chiaro che la Fiat aveva ragione quando ha preso la decisione di usare la 131 come arma nel rally mondiale.

    Fiat Punto - Varie
    Fiat Punto Rally
    La Fiat Punto è, rispetto a diverse auto storiche del marchio, il contrappunto moderno (scusate la ridondanza e il gioco di parole relativamente ridicolo) delle auto da corsa della Fiat. Principalmente nel rally, naturalmente, come sembra essere, ma anche nelle categorie più piccole, la Punto è popolare perché è abbastanza conveniente e a causa della facilità di trovare pezzi di ricambio che permettono ai piloti dilettanti o giovani che iniziano a competere per trovare la loro strada.

    Infatti, l'auto da rally che conosciamo dal campionato mondiale S2000 è basata sulla Fiat Grande Punto, e ai suoi comandi abbiamo trovato sia piloti di rally di livello mondiale che casi più unici come Kimi Räikkonen, che una volta gareggiava in una di queste, o Albert Llovera, che gareggia in un'auto adattata da Abarth per le sue esigenze speciali, con comandi sul volante in modo che l'intera auto possa essere azionata senza usare le gambe.

    Inoltre, la Punto rally ha vinto diversi posti, come il campionato italiano rally nel 2003, un traguardo che avrebbe ripetuto nel 2006. Quello stesso anno, la Punto avrebbe vinto sia nell'IRC che nell'ERC, in entrambi i casi con Giandomenico Basso, che avrebbe "ripetuto l'esperienza" nel 2009 prima di lasciare che Luca Rossetti prendesse i titoli 2010 e 2011. Tutto sommato, è l'auto ideale per i campionati di rally di basso e medio livello dove il pilota vuole eccellere. Almeno la presenza di Fiat nella concorrenza rimane assicurata per il momento.

    È chiaro che non ci si può aspettare che la Fiat abbia un track record simile a quello della Ferrari o dell'Alfa Romeo, per fare due esempi chiari, soprattutto quando la Fiat non è "logicamente" obbligata a competere. Non ne ha bisogno perché non ha una tradizione così lunga da dipendere da essa, e raggiunge i suoi numeri senza doverlo fare. Oltre a questo, c'è il fatto che il gruppo Fiat ha altri marchi che possono condividere le varie competizioni. Ma è innegabile che vedere una Fiat che gareggia sui circuiti o sulle tappe fa sorridere più di una persona. Ci deve essere una ragione per questo.

  2. #2

    Con noi dal 10/02/2016
    Residenza: Asti
    Messaggi: 628

    Italy
     FORTEBRACCIO1956 non è in linea
    0.9 TwinAir 105cv+ Sport
    Nero Vesuvio

    Predefinito

    Manca la 124 Spyder Rally che vinse il Campionato Italiano Rally , in competizione allora con la Lancia con la Fulvia HF 1600 Fanalone .

  3. #3

    Con noi dal 10/02/2016
    Residenza: Asti
    Messaggi: 628

    Italy
     FORTEBRACCIO1956 non è in linea
    0.9 TwinAir 105cv+ Sport
    Nero Vesuvio

    Predefinito Fiat 124 rally !

    Manca la 124 Spyder Rally che vinse il Campionato Italiano Rally , in competizione allora con la Lancia con la Fulvia HF 1600 Fanalone .

    images.jpg

  4. #4

    Con noi dal 10/02/2016
    Residenza: Asti
    Messaggi: 628

    Italy
     FORTEBRACCIO1956 non è in linea
    0.9 TwinAir 105cv+ Sport
    Nero Vesuvio

    Predefinito

    Anche la UNO Turbo da Rally , che è stata una "nave scuola" per tanti rallysti , e che "poverina" correva in Classe A5 insieme alle M3 Gruppo A .
    Immagini allegate

+ Rispondi

Discussioni simili

  1. Fiat 500 Corsa Stradale by Zender
    Da GoRdo6lSiCl6 nel forum Esterni
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 16/10/2013, 23:04:24
  2. Fiat 500 Rosso Corsa
    Da Sound nel forum Discussioni generali
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 24/06/2010, 23:58:27
  3. Fiat di nuovo in corsa per Opel?
    Da Cinquecentisti nel forum Prima pagina
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 27/08/2009, 15:00:00

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi